roma

Vittoria per ADI Roma: anche Roma Tre si allinea alla normativa nazionale sull'incompatibilità tra dottorato e lavoro

Vittoria per ADI Roma: anche Roma Tre si allinea alla normativa nazionale sull'incompatibilità tra dottorato e lavoro

Con una mail inviata a tutti i dottorandi dell'ateneo, l'Università di Roma Tre ha finalmente accolto, dopo mesi e mesi di lotta, tutte le richieste di ADI relativamente all'incompatibilità tra dottorato ed esercizio di attività lavorative.

Sapienza: un primo passo verso la rappresentanza elettiva

Buone notizie arrivano da Sapienza sull’annosa questione della rappresentanza per dottorandi e assegnisti di ricerca. Con la campagna elettorale di marzo per il rinnovo degli organi centrali, candidando Vasco Avramo nelle lista lista studentesca Link-Studenti Indipendenti e ottenendo il significativo risultato di 204 voti, ADI Roma ha avviato una campagna pubblica sulla necessità dell’istituzione di rappresentanza elettiva in Sapienza, dove ad oggi vige ancora la paradossale situazione della nomina diretta da parte del Rettore di un rappresentante di dottorandi e assegnisti in Senato Accademico.

Rimuovere l'incompatibilità tra dottorato e lavoro: ADI Roma scrive all'Università di Roma Tre

Rimuovere l'incompatibilità tra dottorato e lavoro: ADI Roma scrive all'Università di Roma Tre

Il 25 maggio 2018, la sede di ADI Roma ha inoltrato all’Ateneo di Roma Tre una richiesta di rettifica del Regolamento dei corsi di Dottorato di ricerca. ADI Roma chiede fermamente una modifica dell’art.18 c.8 del detto Regolamento, che, allo stato attuale, prevede espressamente incompatibilità assoluta tra lo svolgimento del dottorato con borsa e qualunque attività lavorativa, sia essa di tipo subordinato o autonomo.

A "Tor Vergata" i colleghi premiano ADI

A "Tor Vergata" i colleghi premiano ADI

Nelle recenti elezioni di aprile per il rinnovo della rappresentanza dei dottorandi dei consigli di dipartimento della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Roma "Tor Vergata", ADI Roma ha presentato tre candidati ai Consigli di Dipartimento della Facoltà di Lettere.

Da parte dei dottorandi è emersa netta la volontà di partecipare alla vita democratica dell'ateneo ed essere rappresentati da chi da anni si impegna con serietà nella tutela dei diritti dei dottorandi: ADI Roma ha infatti eletto ben tre rappresentanti su un totale di quattro seggi.

Sapienza: il Senato prende atto del problema della rappresentanza democratica dei dottorandi

Sapienza: il Senato prende atto del problema della rappresentanza democratica dei dottorandi

Lo scorso 17 aprile si è tenuto, a Sapienza, il primo Senato Accademico dopo le elezioni studentesche del 20-23 marzo. ADI Roma, forte del risultato ottenuto dal proprio candidato, Vasco Avramo (204 preferenze), aveva chiesto al Senato Accademico di sostenere la nomina di quest'ultimo come rappresentante dei dottorandi e dei dottori di ricerca, quale segno di riconoscimento, da parte del massimo organo accademico, dell'importanza del principio di rappresentanza democratica elettiva.

Pagine