L’assegno, ma a tuo favore | Il questionario ADI sulle condizioni di vita e di lavoro degli assegnisti di ricerca

assegno-di-ricerca-indagine

ADI lancia un’indagine dal basso sulle condizioni di vita e di lavoro degli assegnisti di ricerca nelle università e nei centri di ricerca italiani, con l’obiettivo di fotografare lo “stato di salute” dei nostri posti di lavoro, ma anche dell’assegno come momento cruciale per la formazione nei nostri percorsi e dell’Università italiana tutta a partire dal punto di vista di chi la vive sulla propria pelle. Compila anche tu il questionario!

La Caporetto della ricerca

Niente per i dottorandi, niente per gli assegnisti, niente per la ricerca: questo è il desolante quadro che emerge dalla legge di bilancio. Conosciamo le difficili contingenze in cui si trova il Paese, e proprio per questo riteniamo indecente che non si trovi neanche una briciola di risorse per il settore che più di tutti ha pagato i tagli lineari e la crisi del 2008 e che rappresenta un volano fondamentale per la crescita economica e sociale del sistema.

Per la tutela dal mobbing e dalla corruzione nelle università e negli enti di ricerca: l’intervento dell’ADI al Festival dell’Informazione LIbera e dell’Impegno

Dal 5 al 7 dicembre scorso si è svolta a Bologna la quarta edizione del Festival dell’Informazione Libera e dell’Impegno (F.I.L.I.), organizzata da Libera Bologna. Tre giorni di dibattiti, incontri e presentazioni focalizzati sui possibili metodi di contrasto alla corruzione e alle mafie nei diversi ambiti della vita sociale. Nella Giornata mondiale contro la corruzione, vi raccontiamo i contenuti principali del nostro intervento al F.I.L.I, e rilanciamo la nostra Guida per la tutela dal mobbing e dalla corruzione, rivolta a dottorandi e dottori di ricerca negli atenei e negli enti di ricerca italiani. 

Ricerca e disabilità: l'impegno dell'ADI nella Giornata Internazionale delle Persone con disabilità e oltre

Fin dal preambolo del proprio Statutol’ADI promuove l’inclusione e le pari opportunità in tutti i livelli della ricerca, dalla formazione dottorale fino al reclutamento universitario e all’inserimento professionale dei dottori di ricerca in settori diversi dall’accademia. Come ADI promuoviamo dunque la piena accessibilità alla ricerca, per una società sempre più inclusiva e consapevole, anche rispetto al tema della disabilità. In tal senso, abbiamo iniziato a muovere i primi passi concreti. 

Pagine