Far fiorire il deserto: per una riforma del dottorato di ricerca

Far fiorire il deserto: per una riforma del dottorato di ricerca

Negli scorsi giorni la stampa ha riservato un'insolita attenzione all’Università e alla Ricerca, dedicando ampio spazio all’analisi dei numerosi problemi del settore e alle proposte per possibili soluzioni. Nel dibattito che si è generato, tuttavia, si avverte la presenza di un convitato di pietra: il dottorato di ricerca, il grande malato dell’Università italiana.

Uno scatto di dignità per tutti. ADI sulla protesta dei docenti

Uno scatto di dignità per tutti. ADI sulla protesta dei docenti

Con una lettera dello scorso 27 giugno, 5444 docenti delle università italiane hanno proclamato uno sciopero dagli esami di profitto in occasione del primo appello della sessione autunnale dal 28 agosto al 31 ottobre. La mobilitazione dei docenti, si legge nel testo della lettera, è finalizzata allo sblocco degli scatti stipendiali per professori e ricercatori delle università e degli enti di ricerca, congelati dal 2011 al 2015.

CUN - No al numero chiuso, riparta il reclutamento. Approvata mozione di ADI e LINK

CUN - No al numero chiuso, riparta il reclutamento. Approvata mozione di ADI e LINK

Nella seduta dell’11 e 12 luglio, il Consiglio Universitario Nazionale (CUN) ha approvato una mozione proposta da ADI e LINK – Coordinamento Universitario riguardante i corsi a numero programmato.

Nei mesi scorsi l’introduzione del numero programmato nei corsi di laurea di Studi Umanistici dell’Università Statale di Milano ha generato un acceso dibattito riguardo alle cause, agli effetti e all’opportunità di istituire tali limiti nell’accesso agli studi. Questo dibattito è stato portato all’attenzione del CUN, che ha esaminato a fondo le cause che stanno portando molti atenei all’introduzione di corsi a numero programmato.

Pagine