Giulio Regeni

Pensieri, parole e musica per Giulio

A 6 anni esatti dalla scomparsa di Giulio Regeni, il 25 gennaio 2022, si è tenuto a Fiumicello l'evento "Pensieri, parole e musica per Giulio", con i genitori Paola Deffendi e Claudio Regeni, e la loro avvocata Alessandra Ballerini. All'evento, trasmesso in diretta sul canale Youtube di Giulio Siamo Noi ha preso parte una delegazione dell'ADI, che portato il sostegno di tutta l'Associazione. 

Presentazione online del libro “Giulio fa cose” con gli autori Paola Deffendi, Claudio Regeni e Alessandra Ballerini

Il 14 gennaio 2021, in diretta streaming dalla pagina Facebook dell'ADI  è stato presentato il libro “Giulio fa cose” (Feltrinelli 2020) alla presenza degli autori Paola Deffendi, Claudio Regeni e l'avv. Alessandra Ballerini. La registrazione integrale della presentazione è disponibile sul canale Youtube AdiPhDTV.

 

Audizione presso la Commissione parlamentare d'inchiesta sulla morte di Giulio Regeni

Il 28 ottobre 2020,  Luca Dell’Atti - Segretario Nazionale dell'ADI - e Diego Baldoni - Responsabile Attività Culturali - sono stati ascoltati dalla Commissione Parlamentare d’Inchiesta sulla morte di Giulio Regeni. Si è trattata di un’occasione in cui, oltre a portare avanti l’impegno per avere verità sulla sorte di Giulio, abbiamo ribadito la necessità di un riconoscimento fattivo dei dottorandi e delle dottorande come ricercatori e ricercatrici in formazione e della loro tutela quando si trovano a svolgere una ricerca all'estero in contesti autoritari.

Patrick Zaki ancora in carcere ed esposto ai rischi del Coronavirus

patrick-zaki

A causa dell’emergenza Covid-19 non si conosce ad oggi la data dell’udienza - inizialmente prevista per il 21 marzo - sull’eventuale prolungamento della sua detenzione e, fino ad allora, Patrick Zaki resterà in carcere. Come se ciò non bastasse, le condizioni invivibili delle carceri egiziane rendono il ricercatore, soggetto asmatico, anche più esposto ai rischi che comporta contrarre il SARS-CoV-2.

Verità e Giustizia: per Patrick, per Giulio, per tutt* noi!

patrick-egitto

È notizia delle ultime ore l'arresto di Patrick George Zaky, attivista e ricercatore egiziano di 27 anni, a Bologna da qualche mese per frequentare il Master GEMMA, in studi di genere e women’s studies. Si tratta dell’ennesimo schiaffo che il nostro Paese riceve da un regime disumano e rappresenta un’ulteriore dimostrazione che l’Egitto non ha intenzione di collaborare con l’Italia per fare finalmente chiarezza sulla tragica fine di Giulio; e anzi si accanisce contro chiunque solidarizzi o si avvicini alla storia di Giulio Regeni.

Pagine