senza borsa

Senza borsa, tasse, valorizzazione, 24 CFU: le nostre sfide per la riforma del dottorato

Senza borsa, tasse, valorizzazione, 24 CFU: le nostre sfide per la riforma del dottorato

Nella giornata di ieri, 28 Novembre, una delegazione dell’ADI ha incontrato al MIUR i dirigenti del dipartimento università responsabili per il dottorato di ricerca, per un confronto sulle proposte da noi avanzate con la campagna #laborsaelavita, nel quadro di una revisione complessiva della normativa che disciplina l’accreditamento dei corsi di dottorato.

Legge di bilancio: pioggia di emendamenti su dottorato e reclutamento

Legge di stabilità: pioggia di emendamenti su dottorato e reclutamento

La discussione sul disegno di legge di bilancio 2018 è ormai entrata nel vivo. Tra i molti emendamenti presentati in questi giorni nelle commissioni del Senato della Repubblica, molti riguardano gli interventi normativi previsti dal governo su dottorato e reclutamento.

Il mailbombing promosso da ADI negli scorsi giorni, nel contesto della campagna #laborsaelavita, ha riscosso un grandissimo successo, con più di 20.000 email inviate ai membri della VII commissione del Senato della Repubblica. Molti dei senatori della commissione hanno risposto positivamente, garantendo il loro sostegno alle nostre proposte: sostegno che si è tradotto nella presentazione di 13 emendamenti sulle norme previste per il dottorato.

CNSU: approvata mozione ADI per un fondo per il soggiorno all'estero a favore dei dottorandi non borsisti

CNSU: approvata mozione ADI per un fondo per soggiorni all'estero a favore dei dottorandi non borsisti

Nel corso della seduta del CNSU dello scorso 3 novembre è stata approvata una mozione che chiede al governo di facilitare la mobilità all’estero per i dottorandi senza borsa stanziando un fondo destinato allo scopo. La mozione, presentata dal rappresentante dei dottorandi Matteo Piolatto, è stata approvata ad amplissima maggioranza.

Università degli Studi di Bari, niente più tasse per i dottorandi senza borsa

Lo scorso 20 giugno il Consiglio di Amministrazione dell'Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” ha approvato in via definitiva l'esonero completo dal pagamento delle tasse per i dottorandi di ricerca che non usufruiscono di borsa di studio, a partire dal XXXII ciclo. Nella misura sono inclusi anche i colleghi dei cicli attualmente in corso. La proposta di esenzione, presentata da ADI Bari lo scorso novembre, è stata accolta dall'amministrazione dopo un lungo iter burocratico che ha purtroppo impedito di includere nell'esonero la rata di luglio.