tasse

Giù le mani dalla borsa! Aboliamo le tasse universitarie per tutti i dottorandi

Nella legge di stabilità 2017 è prevista l’abolizione della tassazione per i dottorandi non borsisti delle Università statali, a partire dal prossimo anno accademico. Un grande risultato, che premia anni di impegno da parte dell’ADI. Ora è il momento di portare a termine il lavoro iniziato, ed ottenere l’abolizione delle tasse per tutti i dottorandi, un primo passo verso la copertura totale con borsa di tutti i posti di dottorato e l’aumento dell’importo minimo della borsa stessa.

La tassazione sui dottorandi borsisti è una novità relativamente recente, seguita all’emanazione del DM 45/2013 sul dottorato. Il precedente regolamento ministeriale, infatti, recava l’esplicita esenzione dalla tassazione per i dottorandi titolari di borsa di studio. Da sempre l’ADI è in prima linea contro la tassazione sul dottorato, una misura iniqua e che ostacola la formazione dei giovani ricercatori. Per questo, dunque, chiediamo che l’abolizione della tassazione per i senza borsa sia estesa a tutti i dottorandi.

Aumentare la borsa, abolire le tasse: il CNSU approva due mozioni ADI sul dottorato

Nel corso della seduta del 15 novembre il CNSU ha approvato all'unanimità due mozioni presentate dall'ADI, in cui si chiede al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di innalzare l'importo minimo della borsa di dottorato e di superare il dottorato senza borsa garantendo la copertura totale dei posti messi a bando. A queste due misure si affianca la richiesta di abolire le tasse di iscrizione per la frequenza ai corsi di dottorato in tutte le università italiane.

Università degli Studi di Bari, niente più tasse per i dottorandi senza borsa

Lo scorso 20 giugno il Consiglio di Amministrazione dell'Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” ha approvato in via definitiva l'esonero completo dal pagamento delle tasse per i dottorandi di ricerca che non usufruiscono di borsa di studio, a partire dal XXXII ciclo. Nella misura sono inclusi anche i colleghi dei cicli attualmente in corso. La proposta di esenzione, presentata da ADI Bari lo scorso novembre, è stata accolta dall'amministrazione dopo un lungo iter burocratico che ha purtroppo impedito di includere nell'esonero la rata di luglio.

Padova: abolite tasse per i dottorandi senza borsa

Nella seduta straordinaria di oggi, 9 maggio, il Senato Accademico dell'Università di Padova ha approvato all'unanimità la delibera proposta dall'ADI per l'abolizione delle tasse per l'iscrizione e la frequenza ai corsi di dottorato. Si tratta di un risultato importantissimo, frutto di un lungo lavoro della nostra Associazione, che ha proposto questa misura in più occasioni.

Università del Salento: abolite le tasse per i dottorandi senza borsa del XXX ciclo

Nella mattina di oggi, martedì 22 luglio, il Senato Accademico dell’Università del Salento ha votato all’unanimità una storica delibera che prevede l'esenzione dal pagamento delle tasse di iscrizione e di frequenza ai corsi per i dottorandi vincitori senza borsa del XXX Ciclo.

I dottorandi senza borsa del nuovo ciclo (il cui bando di concorso è stato pubblicato lo scorso 18 luglio), non dovranno quindi pagare la tassa che fino ad oggi, presso l’ateneo leccese, era di 1046 euro all'anno.

Pagine