The ADI survey on Doctoral Studies in Italy is now available in English!

Dear Colleague,

if you are attending a doctoral course in Italy, you may wish to take a few minutes to tell us about the living conditions in which every day you conduct your research, training and teaching.

We kindly ask you to participate in the ADI survey on Doctoral Studies, answering a series of questions on the main aspects that characterize your PhD path. To get started, just click here.

Uniti per la Ricerca Pubblica - Milano 18 marzo

Invitiamo tutte le componenti universitarie all'assemblea aperta "Uniti per la Ricerca Pubblica" che si terrà a Milano, Università Bicocca Aula 11 edificio U6, il prossimo venerdì 18 marzo alle ore 14.00 per la costruzione di un percorso di mobilitazione comune nelle università per i prossimi mesi e per discutere tempi e modalità di scrittura di quella che vorremmo diventasse una Carta dell'Università e della Ricerca Pubblica.

Chi ricerca (cosa) trova?

Sapete come funzionano i concorsi e la carriera accademica? E come viene valutata la ricerca? Conoscete i vostri diritti e doveri di dottorandi? 
In collaborazione con le Scuole di Dottorato dell'Università Politecnica delle Marche, ADI Ancona è lieta di presentare la seconda edizione di "Chi ricerca (cosa) trova?", un ciclo di incontri in cui approfondire la conoscenza del dottorato e del sistema accademico.

CNSU: il MIUR garantisca a tutti i dottorandi una durata del corso non inferiore ai 3 anni

In occasione dell’adunanza del 2 e 3 Marzo, il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari ha approvato all’unanimità una mozione proposta dall’ADI con cui chiede al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca di intervenire urgentemente per garantire a tutti i dottorandi una durata effettiva del corso di dottorato non inferiore ai 3 anni.

Milleproroghe su assegni di ricerca: un primo passo verso la semplificazione del pre-ruolo

Il 24 febbraio scorso il Senato ha convertito in legge il Decreto Milleproroghe. Il decreto equipara gli assegni di ricerca ex L. 240/2010 (c.d. Legge Gelmini) agli assegni definiti dalla precedente normativa (L. 449/1997) per l’accesso alla posizione di RTDb. Accogliamo con soddisfazione l’equiparazione degli assegni di ricerca ex L. 240/2010 agli assegni definiti dalla precedente normativa, misura su cui ci siamo già espressi un mese fa. Si tratta di un primo importante passo verso la semplificazione di quella giungla di figura contrattuali precarie che i giovani ricercatori devono attraversare per avere la possibilità di accedere al ruolo.

Pagine