Ancora sparizioni in Egitto: quale giustizia per Giulio?

Ancora sparizioni in Egitto: quale giustizia per Giulio?

Ancora pessime notizie dall'Egitto. Da due giorni non si hanno informazioni su Ibrahim Metwaly, avvocato che fa parte della Egyptian Commission for Rights and Freedom, associazione che si occupa di diritti umani e che da tempo denuncia le sparizioni forzate che continuano a susseguirsi in Egitto. Metwaly, impegnato nel tentativo di chiarire le responsabilità nella morte di Giulio Regeni, stava per imbarcarsi all'aeroporto de Il Cairo con destinazione Ginevra, dove avrebbe parlato a un'assemblea delle Nazioni Unite. Quello che si sa è che l'avvocato non è mai partito e da quando è stato visto per l'ultima volta all'aeroporto domenica mattina risulta irrintracciabile.

Statale di Milano: salta il numero chiuso per le facoltà umanistiche

Statale di Milano: salta il numero chiuso per le facoltà umanistiche

Nella giornata di ieri un’ordinanza del TAR del Lazio ha sospeso l’efficacia del provvedimento con cui il Senato Accademico dell’Università degli Studi di Milano, il 27 maggio scorso, deliberava l’introduzione del numero programmato per le facoltà umanistiche. Il ricorso, presentato a fine luglio dall’Unione degli universitari (UDU), verrà discusso nel merito il prossimo 9 maggio.

Giulio Regeni: non calerà il silenzio

Giulio Regeni: non calerà il silenzio

Dopo l’arrivo di nuovi atti da parte degli inquirenti egiziani in merito all’inchiesta relativa alla morte di Giulio Regeni, alla vigilia di Ferragosto e con il favore delle ferie il governo ha deciso di inviare il rappresentante diplomatico in Egitto, nominato mesi fa ma fino ad ora trattenuto in Italia. Il nostro paese torna così sui propri passi, dopo un anno e quattro mesi dalla decisione di ritirare l’ambasciatore al Cairo per protesta contro la scarsa collaborazione egiziana nell’inchiesta sulla morte del giovane dottorando italiano.

Per una università pubblica e democratica: reclutamento, diritto allo studio, retribuzioni

Per una università pubblica e democratica: reclutamento, diritto allo studio, retribuzioni

Nelle scorse settimane si è molto discusso, sulla stampa e negli atenei, dello sciopero dei docenti universitari promosso dal "Movimento per la dignità della docenza universitaria". I docenti rivendicano lo sblocco degli scatti stipendiali e il riconoscimento a fini giuridici degli anni di blocco, come tutte le altre categorie del pubblico impiego.

Pagine