diritti

La tutela del diritto di raccontare: verso il recepimento della direttiva UE sul whistleblowing

lettera-whistleblowing-precari-ricerca

Nel 2019 l’Unione europea ha emanato una  direttiva che estende le norme sul whistleblowing anche a chi svolge un lavoro precario. Affinché essa venga recepita dal Governo italiano, in modo da assicurare alle moltissime figure precarie della ricerca, la tutela da fenomeni di mobbing, corruzione e sopraffazione, abbiamo inviato una lettera alla Commissione Politiche dell’Unione europea del Senato e al relatore della legge di delegazione europea 2019.

 

La campagna ADI “L(’)otto tutto l’anno”: un appuntamento mensile su identità di genere e pari opportunità nella ricerca

divario-di-genere-universita

L'ADI ha lanciato la propria campagna comunicativa L(’)otto tutto l’anno l’8 aprile del 2019, a un mese esatto dalla terza giornata dello sciopero femminista dell’8 marzo. Lo scopo di questa campagna è l'elaborazione di una riflessione su come i tanti aspetti della questione di genere si intersechino con la realtà vissuta da dottorandi e dottori di ricerca dentro e fuori l’accademia tutti i giorni. Fino all'8 marzo 2020, i testi verranno pubblicati sui nostri canali social ogni ottavo giorno del mese, alle otto del mattino

Tutela da mobbing e corruzione: la Guida ADI per Dottorandi e Dottori di Ricerca

mobbing-universita-guida-adi

Le condizioni di lavoro e formazione del sistema accademico, al pari di altri luoghi di lavoro, espongono spesso a pressioni, ricatti, condizionamenti ed episodi di corruzione. Denunciare il mobbing, le intimidazioni e i casi di corruzione non è però un procedimento semplice ed è per questo che l'ADI mette a disposizione di tutti la propria Guida per la tutela da mobbing e corruzione.

Quando l’Università pensa sé stessa. Riflessioni su etica, cultura, legalità

corruzione-universita

La grande eco suscitata dall’inchiesta dell’autunno del 2017, che aveva coinvolto larga parte dei docenti di diritto tributario degli atenei italiani, si è sopita tanto rapidamente quanto si era levata. Eppure i fattori capaci di inquinare la ricerca scientifica sono molteplici, come ha dimostrato il convegno organizzato a fine novembre da ADI Genova dal titolo “Quando l’università pensa sé stessa. Riflessioni su etica, cultura, legalità”. Puoi scaricare e leggere gli atti del convegno su dottorato.it.

Caso Dell'Aria: No alla sospensione della docente

docente-palermo-sospesa

Abbiamo appreso con sconcerto e preoccupazione la notizia di questi giorni della sospensione dal servizio di una docente di un istituto superiore di Palermo, Rosa Maria Dell'Aria, ritenuta colpevole di mancata vigilanza perché i suoi alunni hanno preparato un lavoro di gruppo in cui il decreto sicurezza veniva accostato alle leggi razziali. Rifiutiamo l’idea che un insegnante possa e debba esercitare un controllo sulle opinioni degli alunni e chiediamo il ritirmo della sanzione.

Pagine