diritti

Pari opportunità e il mestiere della ricerca: il (labile) confine tra scienza e pseudoscienza

Pari opportunità e il mestiere della ricerca: il (labile) confine tra scienza e pseudoscienza

«Quando mia figlia era piccola, mi diceva che i suoi amici le chiedevano perché io andassi fuori a lavorare anziché rimanere a casa, e la mia risposta era che il mondo funziona meglio se tutti facciamo quel che siamo bravi a fare.»

Queste le parole di Donna Strickland, pronunciate durante la conferenza stampa organizzata presso la University of Waterloo per il conseguimento del Premio Nobel per la fisica 2018. Un riconoscimento che dopo 55 anni torna nuovamente a una donna, una delle tante trovatasi a spiegare la “stranezza” di essere, oltre che madre, anche studiosa, professionista, scienziata.

Guida ADI alla maternità

Guida ADI alla maternità

Da oggi ADI mette a disposizione gratuitamente su questo sito una Guida ADI alla maternità.

La guida ADI alla maternità raccoglie e fornisce ai colleghi dottorandi, assegnisti e ricercatori informazioni relative alla gestione della maternità durante un periodo di ricerca. La possibilità di reperire facilmente informazioni, la consapevolezza degli incentivi che accompagnano la maternità e l'opportunità di dividere il lavoro tra entrambi i genitori usufruendo del congedo parentale sono dei passi importanti per far sì che la maternità non sia un ostacolo alla carriera.

Vogliamo che questa guida diventi uno strumento utile tutti i giorni. E proprio perché sia uno strumento duttile e sempre attuale la guida verrà aggiornata periodicamente seguendo le introduzioni di nuove norme e circolari.

8 marzo: l'impegno dell'ADI per la parità di genere

8 marzo: l'impegno dell'ADI per la parità di genere

In occasione della festa della donna le sedi ADI hanno inviato la lettera che segue ai Comitati Unici di Garanzia (CUG) dei propri atenei.

I CUG sono stati istituiti con la Legge 183/2010, e hanno funzioni propositive, consultive e di verifica per lo sviluppo della cultura delle pari opportunità, della valorizzazione del benessere lavorativo e contro tutte le discriminazioni, comprese quelle di genere. ADI crede che le autorità accademiche debbano impegnarsi per stabilire misure tese al raggiungimento della parità e alla tutela dei diritti di genere, e per questo abbiamo deciso di aprire una collaborazione a lungo termine, in tutti gli atenei, con gli uffici preposti. L'8 marzo è una data simbolica, ma è giusto dare seguito al nostro impegno di oggi con buone pratiche che si estendano nel tempo.

#iovotofuorisede: un decreto per il diritto di voto a studenti e dottorandi fuori sede

#iovotofuorisede: un decreto per il diritto di voto agli studenti fuori sede

Le associazioni promotrici dell'appello #iovotofuorisede chiedono oggi al premier Gentiloni di mantenere l'impegno preso in Parlamento con l'approvazione di un OdG per consentire il voto agli studenti fuori sede. Insieme alle altre associazioni, anche ADI chiede al governo di intervenire al più presto, prima delle elezioni, con un decreto per consentire a tutti i colleghi che vivono e lavorano lontano dal loro comune di residenza di poter esprimere il loro diritto di voto e poter così partecipare alla vita politica del nostro paese.

Condividiamo di seguito il comunicato stampa delle associazioni che aderiscono all'appello #iovotofuorisede.

 

Pagine