reclutamento

ADI scrive al Ministro Bussetti: dottorato e postdoc, è ora di tornare a investire nella ricerca!

ADI scrive al Ministro Bussetti: dottorato e postdoc, è ora di tornare a investire nella ricerca!

Oggi ADI, Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani, ha scritto al neo-ministro dell'Università, Istruzione e Ricerca per chiedere un incontro e discutere "alcune questioni di primaria urgenza per il mondo dell’Università e della Ricerca". Molti sono i temi sul tavolo: dalla valorizzazione del titolo di dottorato nel settore pubblico, scolastico e privato, ad un serio investimento sul dottorato di ricerca, per sanare le disparità a tutt'oggi esistenti tra i dottorandi e garantire loro maggiori opportunità di formazione e ricerca, fino ad una radicale riforma del preruolo che sblocchi il reclutamento ed eviti "la desertificazione delle possibilità di sviluppo e innovazione per il Paese".

ADI è disponibile ad un confronto ampio e costruttivo con il MIUR su questi temi, nell'auspicio che si possa finalmente arrivare ad una risoluzione dei problemi più importanti dell'università italiana.

Torino, bloccata la cancellazione di 40 posti da RTDb

Torino, ogni tanto una gioia: bloccata la cancellazione di 20 posti da RTDb

Pubblichiamo qui di seguito il comunicato congiunto di ADI Torino, Coordinamento Ricercatrici e Ricercatori Non Strutturati Torino, Studenti Indipendenti e rappresentanti dei ricercatori in commissione organico sul ritiro della proposta relativa al "piano straordinario ordinari" dell'Università di Torino. La proposta, se approvata, avrebbe portato alla cancellazione di 40 concorsi per ricercatori a tempo determinato di tipo b (RTDb), gli unici in grado di aspirare ad una stabilizzazione come professori associati al superamento dell'ASN.

“Cantonate” sull’università: chi la spara più grossa?

“Cantonate” sull’università: chi la spara più grossa?

«Stante il divario Nord-Sud provocato dai distorti meccanismi di finanziamento del sistema universitario - che viene amplificato ancora di più dalla logica di dare i contributi a chi lavora meglio - alcuni atenei “zavorra” dovrebbero chiudere».

Queste sono le parole che il presidente dell’ANAC, Raffaele Cantone, ha pronunciato ieri in occasione del convegno «Il ruolo degli Atenei tra Autonomia, Trasparenza e Legalità», svoltosi presso l’Università di Padova. Parole gravi ed inaccettabili, e che rimarrebbero tali anche qualora fossero dettate da una scarsa conoscenza del sistema universitario.

Legge di bilancio 2018: analisi delle misure sul reclutamento

Legge di bilancio 2018: le misure previste sul reclutamento

Il testo definitivo della Legge di Bilancio 2018 è oggi al voto finale nell'aula del Senato della Repubblica. A dimostrazione del rinnovato interesse dei decisori politici sul tema, e nell'approssimarsi della campagna elettorale, numerose sono le misure previste per l'Università e la Ricerca. In questo primo pezzo commentiamo le misure previste dal governo sul fronte del reclutamento, riservando ad un secondo intervento un commento relativo alle misure sul dottorato.

Pagine