postdoc

Piano assunzione ricercatori rtdB e riforma del postdoc: l’Università non può più aspettare

piano-rtdb-2020

Tra gli emendamenti alla Legge di bilancio presentati al Senato, il n.28.0.35 è l’unico dell’intero documento a prevedere lo stanziamento di risorse per istituire un nuovo piano straordinario per il reclutamento di ricercatori di tipo B da circa 2000 unità e si tratterebbe solo di un argine per far sopravvivere la già sottodimensionata università italiana.

L’assegno, ma a tuo favore | Il questionario ADI sulle condizioni di vita e di lavoro degli assegnisti di ricerca

assegno-di-ricerca-indagine

ADI lancia un’indagine dal basso sulle condizioni di vita e di lavoro degli assegnisti di ricerca nelle università e nei centri di ricerca italiani, con l’obiettivo di fotografare lo “stato di salute” dei nostri posti di lavoro, ma anche dell’assegno come momento cruciale per la formazione nei nostri percorsi e dell’Università italiana tutta a partire dal punto di vista di chi la vive sulla propria pelle. Compila anche tu il questionario!

“L’assegno” | ADI’s survey on the living and working conditions of research fellows in Italy

We are launching our survey on the living and working conditions of research fellows in Italian universities and research centres. Our aim is to gain insight into how research fellows go through this difficult phase of their academic careers, and have a better understanding of the research fellowship system as a whole, as a crucial part of how Italian universities and research centres function. 

La lunga e vittoriosa lotta per il sussidio di disoccupazione DIS-COLL ai precari della ricerca

discoll-dottorandi-assegnisti

È il 10 maggio 2017 quando in Senato diventa legge l’estensione della DIS-COLL a dottorandi con borsa e assegnisti di ricerca. Pubblichiamo oggi il racconto di quella lunga e appassionante battaglia, scaricabile in versione pdf e a cui dare massima diffusione perchè, dinanzi alle tante altre battaglie che ci aspettano, la storia dei precari della ricerca è il nostro punto di partenza.

Università, perché l'idea di riforma Fioramonti non ci convince

fioramonti-riforma-universita

In una recente intervista al Sole24Ore, il Ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti ha formulato alcune riflessioni sulla necessità di intervenire sul sistema di reclutamento accademico concentrandosi soprattutto su una proposta di differenziare i canali di reclutamento accademico, introducendo un concorso nazionale per la metà dei posti, una revisione dell’ASN che la renda perpetua e non soggetta a scadenza. 

Pagine